Cos’è il Turismo Sostenibile

Cos’è il turismo sostenibile? Oggi ne sentiamo parlare sempre più spesso, ma di cosa si tratta esattamente? Si tratta di un forma di turismo che premia quelle strutture e quegli operatori turistici che non hanno danneggiato o distrutto l’ambiente circostante per erogare i propri servizi, ma al contrario hanno valorizzato il territorio rispettando anche la popolazione locale. Il turismo sostenibile predilige dunque strutture ricettive che si trovino non sulla spiaggia (queste opere vanno a modificare il panorama e la morfologia costiera con le inevitabili colate di cemento) ma almeno un paio di chilometri nell’entroterra, raggiungendo così la spiaggia per mezzo di navette, comode biciclette o salutari passeggiate.

Scegliere un alloggio che si trovi all’interno di una piccola cittadina ad esempio, comporta notevoli vantaggi non solo per l’ambiente, ma anche per il turista stesso e la cittadinanza tutta. Un alloggio ad un paio di chilometri di distanza dal mare infatti, costerà decisamente meno rispetto un in prossimità della spiaggia. Anche i ristorantini ed i negozi in genere avranno dei costi ovviamente più accessibili rispetto quelli che è possibile trovare sul lungomare. Inoltre il turista potrà usufruire di una serie di servizi altrimenti impossibili da trovare in riva al mare: parliamo di uffici postali, ospedali, negozi di generi alimentari a prezzi contenuti e artigianato locale, giusto per citare alcuni esempi.

Scegliere un alloggio nell’entroterra dei luoghi in cui è presente il mare è dunque una scelta della quale può beneficiare anche la popolazione locale, che andrà a generare un reddito dai nostri acquisti quotidiani che altrimenti avremo fatto altrove. Il turista “sostenibile” infatti è sempre molto attento a scegliere attività e aziende nelle quali fare acquisti, e predilige sempre le realtà locali (a discapito di catene e multinazionali) avendo così la certezza che i propri acquisti generino ricchezza nel territorio e non altrove.

Possiamo sintetizzare dicendo che chi adotta il turismo sostenibile come forma di vacanza è un turista che rispetta l’ambiente e il territorio che lo ospitano, sceglie accuratamente gli esercizi in cui fare i propri acquisti preferendo prodotti e realtà locali, cerca di avere il minor impatto possibile per quanto concerne l’inquinamento prodotto dalla propria villeggiatura. E’ una scelta che raccoglie sempre più consensi nel nostro paese e registra una partecipazione sempre più numerosa di anno in anno.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

1 Commento

  1. Pingback: Sardegna “Capitale” Turismo Sostenibile | Splendido Viaggio

I commenti sono chiusi