Cantine Aperte 2016

 

cantine aperte

Cantine Aperte è l’appuntamento immancabile per tutti gli amanti del vino e del buon bere,  che quest’anno allieterà i palati di appassionati e curiosi tra Sabato 28 e Domenica 29 Maggio 2016 in tutta Italia. E’ l’occasione perfetta per visitare vigne e cantine delle più famose etichette italiane, che per l’occasione aprono le porte ai visitatori consentendo loro di fare una bellissima ed insolita esperienza alla scoperta dei segreti di produzione, conservazione e invecchiamento del vino.

Cantine Aperte 2016 sarà la ventiquattresima edizione di un evento che è un must per tutti gli enoappassionati, semplici curiosi e turisti che amano questo contatto diretto con le più grandi aziende vinicole, che consente loro di degustare prodotti di altissima qualità e di imparare al tempo stesso nozioni davvero interessanti sul processo di vinificazione. Sono previste infatti interessantissime visite guidate nel cuore delle cantine, laddove il vino riposa, e per mezzo delle guide sarà possibile scoprire segreti produttivi e cenni storici. Niente è più bello del poter toccare con mano le botti pregiate, e arricchirsi al tempo stesso grazie ai racconti e agli aneddoti che le bravissime guide dispensano ai visitatori.

Sono davvero tante le iniziative che attendono gli avventori, non solo di tipo gastronomico ma anche artistiche, e tra queste ottime degustazioni dei prodotti locali più genuini. Cantine Aperte è diventato negli anni un eccellente veicolo che consente veramente a tutti di riscoprire le eccellenze dei territori e della produzione vinicola italiana, dando a chi lo desidera la possibilità di affacciarsi in questo interessantissimo mondo e imparare a riconoscere la vera genuinità nei prodotti che portiamo abitualmente in tavola. Un appuntamento al quale proprio non è possibile mancare dunque, e che consentirà a tutta la famiglia di trascorrere una piacevolissima giornata all’insegna delle visite in vigna e delle degustazioni dei migliori prodotti regionali.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+